Ieri

 

I volumi della Biblioteca Monaci narrano che correva

l’anno 1946 quando, l’8 dicembre in occasione

delle celebrazioni per l’Immacolata Concezione, il Comm.

Renato Gisci, di professione orafo si trasferì da via

del Leoncino al 79 di via del Babuino, avviando

l’attività del negozio che trattava principalmente in

orologi, spille, cammei e collane antiche.

 

Questo gusto e la ricercatezza per i pezzi unici e

senz’altro d’epoca rimasero immutate anche

quando il Comm. Gisci morì lasciando che fosse sua

moglie, Raffaella De Paolis e i suoi due figli, Diana e

Benedetto, a proseguire ciò che lui aveva iniziato.

Vetrina

 

Nonostante il trasloco da via del Babuino, l’originale

interno del negozio, una bomboniera incastonata

nel cuore di via Vittoria, è stato mantenuto

inalterato: le stigliature sono in noce scuro e ottone

e l’insegna (GISCI) in vetro e bachelite non ha subìto

alcuna modifica fin da quando fu apposta

sul frontale dell’ingresso del precedente locale nel

1952.

Con l’amore ed il rispetto per il passato che ha

attraversato tutti i suoi discendenti, la famiglia Gisci

ha saputo conquistarsi nel tempo l’interesse e la

fiducia di sovrani, di principi della Chiesa, di

diplomatici di Stato e di quell’aristocrazia romana

intellettuale alla ricerca dell’oggetto raro e di gusto.

Oggi

 

Come nella migliore tradizione, dopo un periodo in

cui la conduzione del negozio fu portata avanti

esclusivamente da Benedetto, questi il 27 luglio

1999 cedette il passo al figlio, Renato Gisci, ultimo

anello di questa catena, che non a caso porta il

nome del capostipite di una famiglia che ha saputo

mantenere intatta, pur nel succedersi delle

generazioni, la passione per il proprio mestiere.

Gioielleria Antica e Moderna

  • Tutti
  • Spille
  • Pendenti
  • Parure
  • Orecchini
  • Gemelli
  • Collane
  • Bracciali
  • Art Nouveau e Liberty
  • Art Déco
  • Anelli
  • 900
  • 800

Laboratorio

 

C’è stato un tempo in cui Roma accoglieva la sapiente arte dell’artigianato ramificandola e

suddividendola per le proprie vie: accadeva perciò che lungo la stessa strada si affacciassero

le botteghe di artigiani specializzati nella manifattura di una particolare merce.

C’è stato un tempo in cui, nel centro storico della Capitale, via del Babuino era rinomata proprio per essere la strada in cui

si erano radunati gli antiquari, gli orafi e gli incisori di pietre.

Contatti

Via Vittoria n° 19

00187 Roma -RM-

 

+39 06 32 07 619

info@gisci.eu